Disabilità e lavoro nella PA: costituita la Consulta

Disabilità e lavoro nella PA: costituita la Consulta

La “Riforma Madìa” della Pubblica Amministrazione ha previsto l’istituzione di una Consulta nazionale per l’integrazione in ambiente di lavoro delle persone con disabilità.

L’obiettivo è quello di incoraggiare l’assunzione delle persone disabili ai sensi della legge 68/1999 (collocamento mirato) nella pubblica amministrazione e migliorare la qualità dell’inclusione dei lavoratori con disabilità.
Nella Gazzetta Ufficiale del 3 aprile 2018 è stata comunicata la costituzione formale della Consulta che consta di 12 componenti: quattro Ministeri (Lavoro, Salute, Pari Opportunità e Funzione Pubblica), affiancati dall’INAIL, dalla nuova ANPAL (Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro), da un rappresentante delle Regioni e da uno dei Comuni, da due esponenti sindacali e da due provenienti dalle Associazioni del mondo della disabilità, ossia da FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali delle Persone con Disabilità) e FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap).

La consulta avrà il compito di elaborare piani, programmi e linee di indirizzo per adempiere agli obblighi di cui alla legge 68/1999 sul diritto al lavoro dei disabili, di verificare il rispetto degli obblighi di comunicazione cui sono tenute le amministrazioni pubbliche in materia di collocamento obbligatorio, nonché di suggerire alle amministrazioni pubbliche misure innovative volte al miglioramento dei livelli occupazionali e alla valorizzazione dei lavoratori disabili.

consulenza legale on line

About The Author

E. Nadia Delle Side: Avvocato specializzato su invalidità, indennità di accompagnamento, cecità, sordità, indennità di frequenza scolastica, handicap, prestazioni Inps e Inail, danneggiamento da trasfusioni di sangue e vaccinazioni, amministrazione di sostegno, tutela antidiscriminatoria.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *