Agevolazioni auto per disabili non vedenti e sordi

Agevolazioni auto per disabili non vedenti e sordi

Agevolazioni auto per disabili non vedenti e sordi. Anche i non vedenti ed i sordi possono beneficiare di agevolazioni per l’acqusito ed il possesso di auto, senza avere l’obbligo di adattare l’autovettura.

Le agevolazioni fiscali spettano solo per l’acquisto di autovettureautoveicoli per trasporto promiscuo o per trasporti specifici. Non spettano per l’acquisto di motoveicoli.

Dal 2001 le agevolazioni spettano, oltre che ai ciechi totali e parziali, anche agli ipovedenti gravi, ossia a coloro che hanno un residuo visivo non superiore a 1/10 in entrambi gli occhi o nell’occhio migliore, anche con eventuale correzione.

Le agevolazioni non spettano agli ipovedenti medio-gravi e lievi, ossia rispettivamente a coloro che hanno un residuo visivo non superiore a 2/10 in entrambi gli occhi o nell’occhio migliore, anche con eventuale correzione e a coloro che hanno un residuo visivo non superiore a 3/10 in entrambi gli occhi o nell’occhio migliore, anche con eventuale correzione.

Documentazione necessaria

Per l’IVA agevolata:

Per poter usufruire dell’Iva agevolata chi acquista o importa un veicolo deve produrre venditore o all’ufficio doganale i seguenti documenti:

– la certificazione attestante la cecità, parziale o assoluta, o la sordità congenita o prelinguale, rilasciata da Commissioni pubbliche designate a tali accertamenti.

– la dichiarazione sostitutiva di atto notorio (o autocertificazione) che attesti che nei 4 anni precedenti non si è beneficiato dall’applicazione dell’IVA agevolata;

– l’atto attestante (copia dichiarazione dei redditi o autocertificazione) che il disabile è fiscalmente a carico di un familiare, quando sia quest’ultimo ad acquistare il mezzo.

Per detrazione IRPEF:

Per poter usufruire della detrazione IRPEF occorrono i seguenti documenti:

– la certificazione attestante la cecità, parziale o assoluta, o il sordomutismo rilasciata da Commissioni pubbliche addette a tali accertamenti;

– la fattura del veicolo.

Per l’esenzione dal bollo auto:

Per usufruire di tale agevolazione occorre presentare la richiesta alla Direzione Regionale delle Entrate (del Ministero delle Finanze) competente per Provincia, allegando altresì:

– la certificazione attestante la cecità, parziale o assoluta, o il sordomutismo rilasciata da Commissioni pubbliche addette a tali accertamenti.

– l’atto attestante (copia dichiarazione dei redditi o autocertificazione) che il disabile è fiscalmente a carico di un familiare, nel caso in cui sia quest’ultimo ad acquistare il mezzo.

consulenza legale on line

About The Author

E. Nadia Delle Side: Avvocato specializzato su invalidità, indennità di accompagnamento, cecità, sordità, indennità di frequenza scolastica, handicap, prestazioni Inps e Inail, danneggiamento da trasfusioni di sangue e vaccinazioni, amministrazione di sostegno, tutela antidiscriminatoria.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *