Agevolazioni auto per disabili psichici o mentali

Agevolazioni auto per disabili psichici o mentali

Agevolazioni auto per disabili psichici o mentali. Anche le persone con disabilità psichica o mentale possono usufruire delle agevolazioni fiscali sui veicoli senza, però, che abbiano l’obbligo di adattarli.

Oltre alla condizione sanitaria, la persona disabile deve necessariamente essere un invalido civile che percepisce l’ndennità di accompagnamento. Sono, dunque, esclusi dai benefici i disabili titolari di indennità di frequenza.

Documentazione necessaria

Per l’IVA agevolata:

Chi acquista o importa un veicolo deve produrre venditore del veicoloo all’ufficio doganale:

– la dichiarazione sostitutiva di atto notorio (autocertificazione) che attesti che nei 4 anni precedenti non si è beneficiato dall’applicazione dell’IVA agevolata;

– l’atto attestante (copia della dichiarazione dei redditi o autocertificazione) che il disabile è fiscalmente a carico dei familiari, quando siano quest’ultimi ad acquistare il mezzo;

– la certificazione di invalidità civile che rechi l’indicazione che il disabile è “invalido con totale e permanente inabilità lavorativa e con necessità di assistenza continua, non essendo in grado di svolgere i normali atti quotidiani della vita”, nonché l’indicazione della natura psichica della disabilità e della gravità della patologia.

– qualora il verbale di invalidità civile non indichi la natura mentale o psichica della disabilità, nonché la gravità della patologia, occorre presentare anche il certificato di handicap con connotazione di gravità (art. 3 ,comma 3 ,Legge 104/1992) da cui si ricava la natura psichica o mentale della disabilità.

Per detrazione IRPEF:

Al fine di ottenere la detrazione IRPEF sono necessari i seguenti documenti:

– la stessa certificazione sanitaria prevista per l’IVA agevolata;

– la fattura del veicolo.

Per l’esenzione dal bollo auto:

Al fine di usufruire del beneficio dell’esenzione dal bollo auto, occorre presentare la richiesta alla Direzione Regionale delle Entrate (del Ministero delle Finanze) competente per Provincia, allegando anche:

– la certificazione sanitaria prevista per l’IVA agevolata e per la detrazione IRPEF;

– l’atto (modello Unico o autocertificazione) attestante che il disabile è fiscalmente a carico; ciò nel caso in cui l’auto sia acquistata dal familiare.

consulenza legale on line

About The Author

E. Nadia Delle Side: Avvocato specializzato su invalidità, indennità di accompagnamento, cecità, sordità, indennità di frequenza scolastica, handicap, prestazioni Inps e Inail, danneggiamento da trasfusioni di sangue e vaccinazioni, amministrazione di sostegno, tutela antidiscriminatoria.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *