Iscrizione anno scolastico 2014-2015 alunni disabili. Circolare Miur

Iscrizione anno scolastico 2014-2015 alunni disabili. Circolare Miur

Partono le iscrizioni per il prossimo anno scolastico. La circolare n.28 del Miur, pubblicata il 10  gennaio scorso, prevede alcune novità nella procedura di iscrizione che riguardano però solo le classi prime della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, non anche le scuole dell’infanzia.

La procedura di iscrizione è da fare online (per la scuola d’infanzia è solo cartacea) , utilizzando un’apposita pagina presente sul sito del Miur.

Occorre andare nella sezione “iscrizioni online” che però sarà disponibile a partire dal 27 gennaio per le registrazioni e dal 3 febbraio per l’apertura della procedura, fino al 28 febbraio.

Al via le iscrizioni al prossimo anno scolastico. Per gli alunni disabili e con Disturbi Specifici di Apprendimento è prevista la procedura on line, da ultimare con quella cartacea

La circolare fornisce indicazioni circa i criteri di precedenza, sui quali sarà chiamato a pronunciarsi il Consiglio d’Istituto. Una volta effettuata l’iscrizione online, il sistema avviserà le famiglie circa l’avvenuta iscrizione o variazione di stato della domanda. E’ consentita anche l’iscrizione di alunni stranieri ancora sprovvisti di codice fiscale, attraverso la generazione di un codice provvisorio.

Per ciò che concerne nello specifico gli alunni con disabilità, è prevista una procedura online che però va perfezionata con la documentazione cartacea. Infatti, i genitori degli alunni disabili, a seguito di iscrizione online dovranno presentare all’istituto la certificazione rilasciata dall’Asl competenete a seguito degli accertamenti di cui al D.P.C.M. del 23.02.2006 n.185.

La circolare di quest’anno, come anche quella dell’anno scorso, presenta un’errore in quanto indica come documentazione da presentare per gli alunni disabili il Profilo Dinamico Funzionale (PFD), mentre in realtà la documentazione richiesta dalla l. 104/92 è la Diagnosi  Funzionale (DF).

La stessa procedura (iscrizione online più presentazione documentazione cartacea) vale per gli alunni con Disturbo Specifico dell’Apprendimento (DSA) che però devono presentare la diagnosi di cui alla l. 170/10. Solo in tal modo la scuola potrà garantire allo studente un percorso personalizzato e individuale nella didattica, con misure compensative e dispensative.

Infine, la circolare non fa alcun riferimento agli alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES).

consulenza legale on line

About The Author

E. Nadia Delle Side: Avvocato specializzato su invalidità, indennità di accompagnamento, cecità, sordità, indennità di frequenza scolastica, handicap, prestazioni Inps e Inail, danneggiamento da trasfusioni di sangue e vaccinazioni, amministrazione di sostegno, tutela antidiscriminatoria.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *