L’indennità speciale per i ciechi civili parziali

L’indennità speciale per i ciechi civili parziali

Le prestazioni economiche a favore dei ciechi assoluti e ipovedenti sono:
– PER I CIECHI ASSOLUTI: la pensione non reversibile e l’indennità di accompagnamento per ciechi civili;
– PER I CIECHI PARZIALI VENTESIMISTI: la pensione non reversibile e l’indennità speciale.

Cos’è l’indennità speciale per i ciechi parziali?

Innanzi tutto è una online pharmacies without prescription prestazione economica prevista dalla legge n. 508 del 21 novembre 1988, all’art. 3.
Essa spetta ai ciechi parziali indipendentemente dall’età e dal reddito personale dell’interessato, ossia spetta per il solo titolo della minorazione.

Condizioni per beneficiare dell’indennità speciale:

– essere cittadino italiano o UE residente in Italia, o essere cittadino extracomunicario in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
– essere stato riconosciuto cieco parziale, ossia con un residuo visivo non superiore al totale di un ventesimo in entrambi gli occhi, anche con eventuale correzione;
–  è indipendente dal reddito personale.
– è indipendente dall’età.

L’indennità spetta per 12 mensilità ed è pari a euro 200,04 per il 2014.

Incompatibilità

L’indennità speciale per ciechi parziali è incompatibile con l’indennità di frequenza o con altre indennità simili concesse per cause di servizio, lavoro o guerra.
Viceversa, è compatibile con la pensione spettante ai ciechi cialis generic 100 mg civili parziali.

La Provincia Autonoma di Bolzano prevede un importo di Euro 196,78 mensili per l’indennità speciale, per 13 mensilità. Inoltre agli stessi è riconosciuto anche un assegno integrativo pari a Euro 81,50.

consulenza legale on line

About The Author

E. Nadia Delle Side: Avvocato specializzato su invalidità, indennità di accompagnamento, cecità, sordità, indennità di frequenza scolastica, handicap, prestazioni Inps e Inail, danneggiamento da trasfusioni di sangue e vaccinazioni, amministrazione di sostegno, tutela antidiscriminatoria.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *