Pensioni Inps: il pagamento slitta al 10 di ogni mese

Pensioni Inps: il pagamento slitta al 10 di ogni mese

La nuova legge di stabilità ha stabilito che i pensionati e coloro che percepiscono assegni e pensioni di invalidità civile, indennità di accompagnamento e rendite vitalizie Inail, potranno ricevere il pagamento delle prestazioni il giorno 10 di ogni mese.

Tale novità negativa è stata decisa dal Governo al fine di ridurre le spese per commissioni bancarie e partirà da gennaio 2015 per tutte le prestazioni erogate dall’Inps ai fini assistenziali ed ai fini pensionistici.

In ogni caso, c’è da sottolineare, che si tratta di una misura prevista nella bozza della Legge di stabilità 2005, ancora da approvare definitivamente. Ma se così fosse i pensionati italiani dovranno attendere più a lungo l’accredito della pensione che non perverrà più il 1° di ogni mese, ma il 10 del mese, con ovvie difficoltà economiche.

La misura è stata annunciata nell’ambito della politica di riduzione delle spese, con la previsione dell’inserimento all’art. 26 del comma 3 che prevede alcune misure per ridurre le Commissioni bancarie pagate. E ciò, come sempre, a discapito di tanti cittadini che non riescono nemmeno ad arrivare a fine mese con la pensione che prendono!

consulenza legale on line

About The Author

E. Nadia Delle Side: Avvocato specializzato su invalidità, indennità di accompagnamento, cecità, sordità, indennità di frequenza scolastica, handicap, prestazioni Inps e Inail, danneggiamento da trasfusioni di sangue e vaccinazioni, amministrazione di sostegno, tutela antidiscriminatoria.

Related posts

2 Comments

  1. Antonino

    Avvocato mi dica ho presentato un ricorsc dinvalidita presso il comitato provinciale. Del inps mi sa dire quanto tempo passera per avere una risposta grazie e scusi

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *