Sospensione delle prestazioni invalidità per assenza alle visite di revisione

Sospensione delle prestazioni invalidità per assenza alle visite di revisione

L’Inps con nota del 24.09.2015 comunica che:”A partire dal mese di ottobre 2015, l’Istituto procederà alla sospensione delle prestazioni economiche di invalidità i cui titolari sono stati convocati a visita di revisione dal mese di marzo 2015 e sono risultati assenti ingiustificati.

‘Le sospensioni riguarderanno unicamente le convocazioni regolarmente effettuate. In tutti gli altri casi nei quali la spedizione abbia fatto registrare anomalie nella consegna (indirizzi insufficienti, sconosciuti o errati), prima di procedere alla sospensione sarà effettuata presso le sedi territoriali una puntuale verifica della correttezza degli indirizzi comunicati dagli assistiti e registrati nelle banche dati dell’Istituto.

‘Nel caso in cui l’assenza a visita sia stata determinata da cause di particolare gravità che ne abbiano reso impossibile la tempestiva comunicazione alla competente Commissione medico-legale, i soggetti destinatari del provvedimento di sospensione potranno prendere contatti con la Commissione stessa per verificare la possibilità di concordare una nuova visita”.

consulenza legale on line

About The Author

E. Nadia Delle Side: Avvocato specializzato su invalidità, indennità di accompagnamento, cecità, sordità, indennità di frequenza scolastica, handicap, prestazioni Inps e Inail, danneggiamento da trasfusioni di sangue e vaccinazioni, amministrazione di sostegno, tutela antidiscriminatoria.

Related posts

8 Comments

  1. Maurizio scafidi

    Salve volevo un chiarimento. Ho fatto ricorso in quanto a mio figlio gli e stata data dall’INPS un invalidità al 90% .il ricorso e’ stato vinto con una percentuale al 100% con accompagno. Senza scadenza. Dopo meno di 2 anni l’INPS lo richiama a visita di revisione, riportando al 90% l’invalidità e togliendo l’assegno di accompagnamento.
    Mi chiedevo, l’inps può ribaltare il giudizio di un giudice?
    Faccio presente che mio figlio e affetto da un ritardo psicomotorio dalla nascita.

    Reply
    1. Avv. Nadia Delle Side

      La sentenza del giudice ha lo stesso valore del verbale della commissione medica integrata. Ragion per cui a seguito di visita di revisione la percentuale può essere modificata. Verifichi tramite un medico legale se le patologie di suo figlio rientrino in quelle per cui la legge prevede espressamente l’esclusione da visite di accertamento ai sensi del Decreto ministeriale del 2 agisto 2007.

      Reply
  2. salvatore

    Salve vorrei un chiarimento sono titolare di una pensione di invalidità ordinaria IO alla scadenza 3 anni ho fatto la revisione con esito positivo ma l’assegno e bloccato da novembre sono andato a L’INPS che ho dei problemi economici mi riferiscono che la signora non e in servizio che non ce quanti mesi devo aspettare per il pagamento
    GRAZIE

    Reply
  3. ambrogio campi

    ad un mio cugino, del quale sono il parente più prossimo, è stata sospesa l’indennità di accompagnamento, cercando la motivazione nel suo fascicolo personale ho scoperto che era stato convocato per una visita di controllo a settembre 2014, ma la posta ha restituito l’avviso, nel fascicolo c’è la copia della ricevuta della raccomandata con scritto “restituita al mittente per destinatario sconosciuto”, è corretto il comportamento dell’Inps, cosa possiamo fare per ottenere il ripristino delle prestazioni?

    Reply
  4. ambrogio campi

    con il mio cugino a cui è stato sospeso l’assegno di accompagnamento mi sono recato alla sede Inps provinciale, abbiamo chiarito il caso ed è stato chiesto all’invalido di sottoporsi a visita di controllo, effettuata oggi, ora attendiamo l’esito, ci hanno detto che arriverà fra 20 giorni, speriamo in bene. Comunque sono stati gentilissimi e comprensivi.

    Reply
  5. Margherita Digregorio

    Salve, sono titolare di un assegno ordinario di invalidità dal 2015, a marzo dovevo effettuare una visita di revisione ma per una mancata comunicazione da parte dell inps non mi sono presentata alla visita medica. Dopo le dovute comunicazione il 22 marzo ho ottenuto una visita medica, rinconfermando i il mio stato e i miei problemi di salute. Non ci è stata nessuna comunicazione ne al patronato e ne tanto meno a me per un eventuale conferma di ripristino comunque fosse pensavo che il primo aprile mi sarebbe stata accreditata la pensione sul conto ma così non è stato. Ora le volevo chiedere gentilmente se fosse tutto nella norma dato che sono passati solo otto giorni dalla visita medica forse troppi pochi, e qualora quelle fosse la tempistica per un replistino completo! Mi hanno parlato di un mese dall’ultima visita medica ma in realtà non me sono sicura! Grazie anticipatamente

    Reply
  6. Fraancesco

    Salve vorrei delle informazioni in quanto a mio figlio è stata sospesa indennità di frequenza in quanto era stato chiamato a visita 8 giugno 2018ma a noi nn è mai arrivata nessuna raccomandata al nostro indirizzo sono andato alle poste a chiedere informazioni e mi hanno detto che la raccomandata è stata rispedita indietro in quanto il postino a lasciato avviso di giacenza in buca ma io nn lo mai trovato come posso comportarmi adesso?

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *