Pensioni: nuovo RED semplificato online

Pensioni: nuovo RED semplificato online

Parte il nuovo servizio online “RED semplificato”.

Sul sito dell’Inps, i pensionati beneficiari di prestazioni economiche collegate al reddito e quindi obbligati a inviare all’istituto le dichiarazioni reddituali, potranno inviare direttamente la dichiarazione utilizzando la nuova procedura online “Red semplificato”.

Per farlo occorre accedere in tal modo: “Home > Servizi Online > Accedi ai servizi>Per tipologia di utente > Cittadino”».

In alternativa, ci si può rivolgere, ai fini dell’invio della dichiarazione, ai Caaf o ai liberi professionisti abilitati, scaricando prima la Richiesta di Dichiarazione con la stringa da dare all’intermediario convenzionato accedendo con il proprio PIN al servizio:  “Dichiarazione Reddituale tramite intermediari – Stampa Richiesta  seguendo il percorso: Home > Servizi Online > Accedi ai servizi> Per tipologia di utente > Cittadino”.

Si ricorda che il Modello RED è una dichiarazione annuale che va compilata e comunicata all’Inps da parte di quei pensionati che percepiscono prestazioni previdenziali e assistenziali collegate al reddito. Tale dichiarazione permette di far valere i propri diritti pensionistici poiché, in base ai redditi comunicati dal pensionato, l’INPS provvede a ricalcolare la pensione e a comunicare il nuovo importo ottenuto all’interessato.

I pensionati, titolari di prestazioni collegate al reddito, hanno per legge l’obbligo di dichiarare all’Inps i redditi propri e in alcuni casi anche quelli del coniuge o dei componenti del nucleo familiare, rilevanti per la prestazione.

Al contrario, non sono obbligati a presentare all’INPS la dichiarazione reddituale quei pensionati, residenti in Italia, beneficiari delle prestazioni collegate al reddito e per i quali l’Istituto può richiedere le informazioni direttamente dall’Agenzia delle Entrate o da altre banche dati delle Pubbliche Amministrazioni. Si tratta dei pensionati:

  • che abbiano già dichiarato all’Agenzia delle Entrate (mediante Modello 730 o Unico) integralmente tutti i redditi (propri e, se previsto, dei familiari) che rilevano sulle prestazioni collegate al reddito in godimento;
  • in mancanza di altri redditi oltre a quello da pensione (propri e, se previsto, dei familiari);
  • la cui situazione reddituale (e, se previsto, quella dei loro familiari) è rimasta invariata rispetto a quella dichiarata l’anno precedente.

A partire dalla campagna ordinaria RED 2015, per l’acquisizione dei redditi relativi all’anno 2014, l’Inps non invierà più (come accadeva in passato) comunicazioni cartacee ai pensionati della gestione privata, residenti in Italia, per richiedere le dichiarazioni reddituali ai fini delle verifiche delle prestazioni collegate al reddito. Ma i cittadini potranno rendere le dichiarazioni reddituali:

  • direttamente, accedendo ai Servizi on line del Cittadino (come visto sopra) con il Pin dispositivo, seguendo la nuova procedura guidata vista prima, che mostra anche quali sono i redditi rilevanti per le prestazioni in godimento ed specifica i familiari per cui occorre eventualmente presentare la dichiarazione reddituale;
  • avvalendosi dell’intermediazione dei Caf o degli altri soggetti abilitati convenzionati.

consulenza legale on line

About The Author

E. Nadia Delle Side: Avvocato specializzato su invalidità, indennità di accompagnamento, cecità, sordità, indennità di frequenza scolastica, handicap, prestazioni Inps e Inail, danneggiamento da trasfusioni di sangue e vaccinazioni, amministrazione di sostegno, tutela antidiscriminatoria.

Related posts

1 Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *